Julian Vlad

E così, anche tu…
Una notizia di tarda mattinata, all’apertura dei tg domenicali, di quelle che non si vorrebbero mai sentire… Che, subito, ti viene da domandarti ma come, eri già così avanti con gli anni da far temere di perderti in questo modo, da un momento all’altro?
Non è possibile, hai cantato la colonna sonora dei miei 20 anni, praticamente l’altroieri…

E infatti, non era possibile. Sempre lo stesso, maledetto motivo.
Non capiamo, non capiremo mai, se siate voi artisti eccelsi ad essere creature tanto meravigliose quanto fragili e combattute nel profondo; o se il circo mediatico di cui fate parte, la fama, il successo, le pressioni insostenibili e incessanti, siano un tritacarne da cui solo pochi hanno la forza (e la fortuna) di riuscire a non farsi distruggere.

View original post 199 altre parole

Annunci